venerdì 22 dicembre 2017

Banana bread

Cosa sarà a far crescere gli alberi... non sono certa di averlo capito con assoluta certezza.

Ma so per certo cosa alimenta la mia, di felicità, moltiplicandola in modo esponenziale.
Cosa mi porta ogni mattina fino al suo letto sotto una montagna scomposta di capelli e sorrisi.
Cosa mi fa respirare a fondo, anche quando indolore non è, e stare bene così.

Una brioche francese con cui sporcarsi le dita, il sabato mattina.
La pila scomposta di dorsi colorati sul suo comodino, e quella compostissima sul mio.
Un aereo la mattina presto, e giù di corsa a mangiare tortellini.

Una coperta in più, pensando ancora di poterla proteggere.
Un bicchiere di vino quando si apre la porta di casa. 
Tacchi alti per il battesimo che verrà.

Quello che amo, in nuce, è tutto qui.

Grazie a Chi fa crescere gli alberi, e la felicità.
Grazie davvero.


500 g banane pulite
500 g zucchero semolato
500 g farina debole
120 g olio di semi
240 g uova intere
55 g latte intero
20 g bicarbonato
15 g sale
2 g lievito
200 g gocce cioccolato fondente

Mettere nel cutter le banane con lo zucchero, aggiungere il latte e continuare a frullare unendo le uova e l'olio a filo. Versare il composto di banane sopra le polveri setacciate insieme, in una ciotola capiente, e mescolare bene con una frusta, quindi aggiungere le gocce di cioccolato.
Versare in uno stampo da plumcake foderato di carta da forno, ed infornare a 170° C per 50-60 minuti circa.

Nessun commento: