giovedì 6 settembre 2012

Gateau au chocolat

Se per qualche assurdo motivo dovessi sezionare il corpo che amo e indicare quello a cui non voglio più rinunciare, tra tanta ben dislocata alterità, sceglierei di tenere le mani. 

Non le spalle, larghe per sdrammatizzare le mie ristrettezze mentali.
Non le cosce, salde per regalare tregua al mio alterno incespicare.
Non i fianchi, morbidi per compensare le mie asperità. 

Del corpo disegnato per dare casa ai miei sentimenti, sceglierei le mani.
Perché sono articolate in unità perfettamente complementari.
Perché si intrecciano alle mie con rigore accademico.
Perché sono labbra silenziose, e parlano l'unico idioma che mi interessa ascoltare.


5 uova
170 gr zucchero
220 gr burro
200 gr cioccolato al 60% di cacao
80 gr farina di nocciole

Montare le uova con lo zucchero. Fondere burro e cioccolato, incorporarli delicatamente alle uova e unire la farina di nocciole. Versare l'impasto in uno stampo imburrato e infornare a 170° per 35 minuti circa.

Portare alla bocca con mani silenziose.

1 commento:

morrison ha detto...

"portare alla bocca con mani silenziose"... al di là delle ricette, interessanti senza dubbio, mi crogiolo delle parole, m'interrogo sul tuo sguardo, lascio andare l'immaginazione, poi mi perdo, tra le tante parole che si trovano in rete le tue diventano preziose e irrinunciabili. Grazie