lunedì 7 gennaio 2013

Crostata di pistacchi e arance

Che si fa quando ci si sveglia all'improvviso dopo un sonno lungo un anno?

Una doccia fredda, tanto per cominciare, per accertarsi di essere ancora tutti interi.

Poi una cioccolata calda, per ricordarci che c'è sempre qualcuno a cui stiamo a cuore.
Un buon libro, per incatenare l'anima e strappare via i ricordi.
Scarpette nuove per andare a correre, ginocchia alte fino al cielo e volume coraggioso nelle cuffie.

E se non fosse buona musica questa volta... andrà bene lo stesso.

È cominciato un anno nuovo di zecca.
È ancora corsa, è ancora cioccolato. 

Sono sempre parole.
È tutta vita.


Per la pasta frolla:
300 gr farina
150 gr burro
130 gr zucchero
1 uovo e 1 tuorlo
1 pizzico di sale
la scorza grattugiata di un'arancia biologica

Impastare tutti gli ingredienti a mano o con la planetaria e fare freddare la frolla in frigo per un paio d'ore, o in freezer per mezz'ora circa.
Stendere la frolla, usarla per rivestire uno stampo da crostata e fare freddare nuovamente in freezer, così che non si ritragga in cottura. Precuocere il fondo in bianco a 180°.

Per il ripieno di pistacchi (da Sale e Pepe, novembre 2012):
200 gr pistacchi sgusciati
4 uova
80 gr olio di semi
100 gr zucchero
la scorza grattugiata di un'arancia biologica 

Tritare insieme tutti gli ingredienti nel mixer, fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. Versare il composto nel fondo di frolla e finire la cottura in forno a 180°, coprendo con un foglio di alluminio la superficie. Uscire la crostata dallo stampo e fare freddare.

Per la finitura:
zucchero a velo
arance
pistacchi tritati

Spolverare la crostata di zucchero a velo, terminare con fette di arancia pelate a vivo e pistacchi tritati.

Mangiare senza ricordi.

8 commenti:

Steve Finnell ha detto...

you are invited to follow my blog

Araba Felice ha detto...

E direi che inizia sotto i migliori auspici ;-)

valemaui ha detto...

Cara Alessandra, ieri dopo una lunga giornata di ufficio al rientro dalle ferie, sulla strada del rientro ho virato per il super e comprati un paio di ingredienti mi sono fiondato in cucina ad eseguire le tue istruzioni! Che dire: Risultato perfetto! Complimenti!

Pietro ha detto...

Ciao Alessandra,
non avevo i pistacchi, ma ho fatto dei biscottini con la ricetta della tua pasta frolla... a Chris sono piaciuti moltissimo!

Cristina D. ha detto...

Ciao Alessandra, il tuo blog mi piace e mi son iscritta. Ti ho pure girato un premio, seppur virtuale, spero ti faccia piacere. Lo trovi qui
http://coccoledidolcezza.blogspot.it/2013/01/panna-cotta-alla-liquiriza.html

Cristina D. ha detto...

Ciao Alessandra, forse non hai ancora avuto modo di leggere il mio precedente commento. Nel caso invece l'avessi visto e non fossi interessata al premio, ti sarei molto grata se me lo comunicassi in modo da consentirmi di assegnarlo ad altri.
Grazie ! Spero di leggerti presto con nuove ricette

Alessandra ha detto...

Ciao a tutti, e scusate per la lunga assenza. Mia figlia, che purtroppo solo alcuni di voi conoscono, ha avuto una lunga febbre e questo ha un po' alterato le mie abitudini di vita quotidiane, portandomi lontano da questo posto che amo tanto. Ma adesso, guarita la pupa, si torna alle vecchie sane abitudini e quindi grazie a:
- Stefania, che ha condiviso con me l'anno passato, e che resterà con me anche quest'anno;
- a Valemaui, che ha cambiato strada e fatto una deviazione al super perché aveva fiducia in me;
- a Pietro, con cui mangio biscotti da quasi vent'anni;
- e soprattutto a Cristina, che viene a trovarmi a casa mia e mi assegna pure un premio. Se mi piace? Lo adoro!

Cristina D. ha detto...

Ciao Alessandra, allora attendo le tue prossime creazioni. Nel frattempo mi sono reiiscritta (forse perchè non ti sei collegata per un po' non si era memorizzata l'iscrizione...mah !)