sabato 9 febbraio 2013

Tartellette lime e cocco

Odio la pioggia.

Mi sembra che liquefaccia le buone intenzioni.
Che inumidisca i pensieri. 
Che svilisca l'anima e tutto quello che c'è intorno.

Non conosco soluzione alla pioggia.
Perché nessun ombrello riesce a schermarti il cuore e proteggerti dai ricordi.
Ad asciugarti le ferite.
ripararti dai pensieri.

Però ieri ho imparato una cosa.
Che un profumo buono può fare miracoli.
Che i ricci sulla nuca sono il posto migliore per nascondere le mani.
Che a chiudere gli occhi insieme si rischia di non sentire più niente.
Non il telefono che suona.
Non il freddo di una mattina di febbraio.
E nemmeno la pioggia che sbatte sul vetro. 


Da una ricetta di Laduréee in Dolce

Per il lime curd:
1 lime biologico
80 gr zucchero
3 gr amido di mais
1 uovo e 1/2
60 gr succo lime
125 gr burro

Mescolare in una ciotola lo zucchero e la scorza grattugiata di mezzo lime. Aggiungere l'amido di mais, l'uovo e il succo di lime. Cuocere a fuoco moderato finché la crema ispessisce, allontanare dal calore e aggiungere il burro morbido. Frullare con un minipimer e fare freddare in frigo per 12 ore almeno.

Per la crema al cocco:
60 gr panna
25 gr burro
25 gr zucchero a velo
25 gr cocco rapè
25 gr amido di mais
1 uovo

Unire lo zucchero e il cocco al burro morbido. Aggiungere l'uovo, l'amido e incorporare la panna montata.

Per la frolla alle mandorle:
120 gr burro
70 gr zucchero a velo
25 gr farina di mandorle
200 gr farina
1 uovo
un pizzico di fior di sale
due gocce di estratto di vaniglia naturale


Unire insieme tutti gli ingredienti e conservare la frolla in frigo per un paio d'ore almeno. Stendere la pasta e usarla per foderare gli stampini monoporzione o un unico stampo grande. Fare riposare ancora in frigorifero per un un'ora, poi cuocere in bianco a 170° per 15 minuti. Versare uno strato molto sottile (tre mm al massimo) di crema al cocco e infornare per circa 10 minuti, finché pasta a crema saranno colorate. Fare intiepidire e sformare. Quando le tartellette si sono raffreddate, riempire le basi con il lime curd e livellare la superficie con una spatola, poi mettere in freezer e fare congelare.

Per la finitura:
gelatina neutra
scorza di lime 

Uscire le tartellette dal congelatore, lucidarle con la gelatina neutra e finire con la scorza di lime grattugiata.

6 commenti:

Cristina D. ha detto...

Alessandra, mi sa che ti sei dimenticata di inserire il cocco nella ricetta diella crema al cocco. Lime e cocco stan divinamente. Anch'io ieri ho pubblicato una ricetta con questi due ingredienti

Alessandra ha detto...

Ops... grazie Cri, rimedio subito! Vero che son buoni cocco e lime insieme? io non avevo mai provato ma adesso credo che difficilmente potrò più farne a meno!

Inco ha detto...

Ciao Ale, Anche le tue tartellette sono di una squisitezza bestiale.
Che bella presentazione, mi verrebbe voglia di oltrepassare lo schermo.
Buona domenica.
Incoronata

Alessandra ha detto...

Vieni pure: ne è rimasta giusto una in cerca di padrone!
Caffè e chiacchiere sono garantite.
Buona domenica a te.

Federica ha detto...

Ho sempre odiato anch’io la pioggia ma stranamente ci sono giorni in cui riesco ad apprezzarla. Giorni in cui quel ticchettio sembra cullare i miei pensieri e rendere persino meno dolorose certe sensazioni. E giorni in cui come lunedì la benedico perché ha sciolto la neve come per magia!
Cocco e lime è una coppia che adoro. Sono una meraviglia le tue tartellette. Un bacione, buona serata

Alessandra ha detto...

A sentirla raccontare così la pioggia, mescolata ai tuoi pensieri e alle tue emozioni, sembra fare meno paura e appare perfino affascinante. Notte Fede, buon s. Valentino.